Logo del Liceo classico Scaduto

Vai alla pagina iniziale

Liceo classico statale Francesco Scaduto

Via Dante, 22 – 90011 Bagheria – Tel. 091 961359 – Fax 091 963848
e-mail papc01000v@istruzione.it - pec papc01000v@pecistruzione.it

Codice Scuola PAPC01000V – Distretto 7/45 – Codice Fiscale 90007790828

Emblema della Repubblica Italiana

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca


 

 

Vai al nuovo sito web
del Liceo classico Scaduto

 

 


Archivio notizie


© Liceo classico "F. Scaduto"
Tutti i diritti riservati
Bagheria 2012
webmaster

 

_________________________

   LA STORIA DEL LABORATORIO

Liceo Classico "F. Scaduto” di Bagheria (Pa)
presentazione

finalità obiettivi  storia home

“io sento e dimentico, ascolto e ricordo, faccio e capisco...”

   

 

 

  

Il Laboratorio teatrale del Liceo Classico “Francesco Scaduto” nasce nei primi anni ’90, con laboratori di drammaturgia e messinscena di spettacoli curati inizialmente dalla prof.ssa Maria Civello e dalla prof.ssa Rosa Miccichè.

Dall'a.s. 1998/99 la conduzione del laboratorio teatrale è stata affidata alla prof.ssa Caterina Buttitta che, in qualità di referente responsabile dell'attività, si è avvalsa del supporto di esperti professionisti esterni: il Gruppo ’91, diretto dal regista e attore Rinaldo Clementi, con la partecipazione di Stefania Blandeburgo e Antonio Bonanno, ha collaborato alla realizzazione delle rappresentazioni.

Hanno fatto parte del gruppo di lavoro le prof.sse Olimpia Puleo, Rosanna Giammanco e Grazia Maggiore. Dall’anno scolastico 2005 collabora per la stesura dei testi scenici e per l’allestimento teatrale il regista Rinaldo Clementi. Dall’anno scolastico 2007 collabora con il gruppo di progetto la prof.ssa Gabriella Paredes, l’attuale referente e responsabile dell'attività, in collaborazione con le prof.sse Olimpia Puleo e Grazia Maggiore.

I lavori realizzati in questi anni sono:

  • La piece “Pinakes” (a.s. 1999/2000);

 

  • Le Troiane”(a.s. 2000/2001); Con questi lavori teatrali il Liceo ha partecipato e vinto la rassegna teatrale “Paolo Borsellino” per due anni consecutivi, ricevendo qualificati elogi sulla qualità dei prodotti presentati, sia per le realizzazioni che per le performance raggiunte dagli allievi

 

  • Le Supplici” di Eschilo (a.s. 2001/2002) rappresentata in diverse occasioni:

    - Il 14 Maggio 2002 presso il Liceo “Champollion” di Grenoble (Francia), in occasione della Settimana delle Lingue Antiche (13 – 18 Maggio 2002). La manifestazione, a cui ha anche partecipato l’Istituto di Cultura Italiana a Grenoble, è stata molto seguita ed ha ottenuto grande consenso di pubblico e di critica. In quella occasione il lavoro è stato particolarmente apprezzato per la scelta registica da parte di Rinaldo Clementi, per l’armonia, l’organicità la tensione emotiva che ha catturato il pubblico.

    - Il 6 Giugno 2002 nella cavea del nostro Istituto in occasione della chiusura dell’anno scolastico.  Il 29 Agosto 2002 al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”, di cui il Liceo “F. Scaduto” è socio fondatore. In tale occasione la giuria della rassegna ha attribuito particolari riconoscimenti e meriti al lavoro ed al laboratorio teatrale dell’Istituto esprimendo il seguente giudizio:

“Progetto teatrale ben realizzato in tutti i suoi elementi: ricerca cromatica per i costumi, uso dello spazio naturale riempito con giuste disposizioni geometriche e intenso lavoro corale. Le figlie di Danao, coro e protagoniste allo stesso tempo, sono interpretate con la vocalità, la ritmica, la partecipata corporeità e la precisione esecutiva della giovane ensamble. Una lettura che è un grido di dolore e avvertimento per la mancanza di una cultura della vita, dell’amore, del rispetto di ogni diritto umano senza distinzione di sesso”.

- Il 15 Settembre 2002 a “Villarosa” a Bagheria, in occasione del Seminario distrettuale“Donne e Politica: diritti e rappresentanza”, organizzato dalla FIDAPA.

 

  • L’opera “Madre Coraggio” di B. Brecht, portato avanti insieme all’ITC “L. Sturzo” di Bagheria, nell’ambito del PON: “Teatro, la mia opportunità di lavoro”.Essa è stata rappresentata il 2 Agosto 2002 al teatro “Pietrarosa” di Pollina, nell’ambito della rassegna teatrale“Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”. In tale occasione la giuria della rassegna ha evidenziato il buon livello del lavoro, la bravura e l’impegno raggiunti dagli studenti, esprimendo il seguente giudizio:

“Il lavoro è il frutto di una significativa integrazione tra due realtà scolastiche diverse. Ben riuscito nell’allestimento che utilizza la lezione epico brechtiana con l’uso della narrazione in modo giustamente didascalico e “straniato”. La moltiplicazione della protagonista mette in luce le mille sfaccettature del personaggio e la sua drammatica e perenne attualità. Performance carica di entusiasmo”.

 

  • Le Eumenidi” di Eschilo (a.s. 2002/2003) rappresentata:

- Il 14 Giugno 2003 presso Villa S. Cataldo, in occasione della chiusura dell’anno scolastico.

- L’11 Settembre 2003 al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”, di cui il Liceo “F. Scaduto” è socio fondatore.

- In tale occasione la giuria della rassegna ha espresso il seguente giudizio:

“Il Laboratorio ha realizzato un percorso di ricerca assai suggestivo ed efficace sul piano testuale, figurativo e simbolico. La concertazione espressiva del gruppo di giovani attori è resa attraverso una cura attenta e fortemente contraddistintivi dei caratteri e della dimensione attoriale corale, frutto evidente di uno specifico percorso di formazione all’uso della voce, del corpo e dei linguaggi gestuali”.

- Nel mese di Maggio 2003, il laboratorio, inoltre, ha partecipato alla rassegna teatrale di Altomonte con la rappresentazione della tragedia di Eschilo “Le Supplici” che ha ottenuto grande consenso di pubblico e di critica. In quella occasione il lavoro è stato particolarmente apprezzato per la scelta registica di Rinaldo Clementi, per l’armonia, l’organicità, il ritmo serrato e la tensione emotiva che ha catturato il pubblico.

 

  • Le Fenicie di Euripide (a.s. 2003/2004) realizzata in collaborazione con l’associazione teatrale Gruppo ’91, con traduzione originale del prof. Luigi Armetta, e  presentata alla rassegna teatrale svoltasi presso Villa S. Cataldo di Bagheria nell’ambito della settimana di “Teatro giovani” a cura dell’assessorato alla cultura del Comune di Bagheria; ha partecipato anche alla rassegna estiva organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro” svoltasi al Teatro “Pietrarosa” di Pollina con il patrocinio della Provincia Regionale di Palermo

 

  • Ione" (a.s. 2006/2007) di Euripide rappresentata Teatro Greco di Palazzolo Acreide il 22 maggio 2007 in occasione del XIII Festival Internazionale del teatro classico dei giovani e il 17 luglio al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”

 

  • Ecclesiazuse” di Aristofane (a.s. 2007/08) rappresentata a villa Cattolica il 27 giugno 2008 e il 22 luglio 2008 al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”

 

  • Come il fuoco, quando si mescola coi profumi” (a.s. 2008/2009) libera elaborazione da 'Le Baccanti' di Euripide, Soiynka, Baudelaire, Eraclito rappresentata nella piazza di Aspra (Bagheria) in occasione della VI Festa del Mare e nel mese di luglio al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”.

 

  • "Antigone o della scelta" (a.s. 2009/2010) elaborazione dalla tragedia Sofocle, da "Fuochi"di Marguerite Yourcenar e "La tomba di Antigone"di Maria Zambrano, presentata alla Rassegna Internazionale del Teatro Antico "Città di Padova", il 23 Maggio 2010, a Villa Filangeri ( Santa Flavia) l’11 giugno 2010 ed infine al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”

 

  • I giorni di Medea“ (a.s. 2010/2011) Elaborazione da Euripide, Seneca, Alvaro, Pasolini, Christa Wolf a Darko Lukic. Rappresentata a villa Merlo (Ficarazzi) l’11 giugno 2011 e al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro”

 

  • A proposito di Edipo” (a.s. 2011/12) Elaborazione da Sofocle, Seneca Dürrenmatt, Pasolini, Pavese. Rappresentata nella piazza del Belvedere di Altavilla Milicia l’11 giugno 2012 , nella cavea della scuola e al Teatro “Pietrarosa” di Pollina, in occasione della rassegna teatrale organizzata dal Consorzio “Un Teatro per la Scuola, le Scuole per un Teatro” il 18 giugno 2012. L’opera è stata rappresentata nella cavea dell’Istituto nell'ambito di 'Insieme nel territorio per un nuovo protagonismo', iniziativa attuata nell’ambito del progetto APQ: "Giovani protagonisti di sé e del territorio"

 

  • Il Liceo Classico Francesco Scaduto ha partecipato con il proprio laboratorio ludico-espressivo e di animazione teatrale al progetto in rete APQ , Progetto per l’Attuazione dell’Accordo di Programma Quadro della Regione Sicilia, presentando, nell’ambito delle iniziative previste Sabato 7 Luglio presso l’ I.T.C. Luigi Sturzo un allestimento scenico dal titolo "L'isola plurale: Viaggio semiserio per un identikit del Siciliano" in collaborazione con il laboratorio musicale